Collaboratori
Contatti
Approfondimenti
Personaggi
Poesie
Murales
Dialetto
Forum
Webcam
Immagini
Video
Home
   

Torna Indietro   Abriga.it il giornale quotidiano online di Aprica e della provincia di Sondrio > Video > Video arte

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 02-01-10, 10:49   #1
Maurizio
Utente
 
L'avatar di Maurizio
 
Data Registrazione: 25-02-05
Località: Aprica
Messaggi: 2.025
Predefinito Video "Un attimo, un tempo diversi"

Il 27 dicembre alle 18 si apre nelle suggestive sale del palazzo Pretorio di Chiavenna, con il patrocinio del Comune, la mostra dal titolo “Un attimo, un tempo diversi”: l’esposizione scaturisce dall’incontro fra Krene (la factory in fieri, che si sta occupando di progetti etici, fra i quali le "buone pratiche per il territorio" a cura dell'architetto Antonio Scaramellini) e gli artisti Felice Nittolo, Laura Pesce, Daniele Pigoni e la collaborazione del "nostro" videomaker Maurizio Natali.
Krene porta avanti un concetto etico di progetto, coinvolgendo persone che perseguono con costanza la volontà e l’esigenza del risultato e non il risultato in quanto tale. Persone che credono fortemente che un’azione progettuale in senso lato, diventi armonia quando l’interesse di ognuno coincide con quello. La coincidenza, la logica della casualità ha portato Krene a vivere la passione, la gioia che gli artisti e i progettisti coinvolti nella mostra hanno nel produrre le loro opere, dimostrando la loro serietà etica. Tale passione è ciò che si vuole trasmettere attraverso la mostra.
Così è nata “Un attimo, un tempo diversi”, dove materia e forme dialogano attraverso un percorso di interazione fra gli artisti. Cemento, vetro, titanio, tessere di mosaico, sono le materie plasmate dall’atto creativo degli artisti così come pietra e legno sono i materiali utilizzati dall’architetto nel suo progetto di un recupero armonico. Inevitabilmente diventano forti tracce, segni che si confrontano armonicamente fra di loro e con il territorio che li circonda. Il visitatore viene accolto dalla scansione visiva e sonora di una goccia d’acqua che lo avvolge quasi ad allontanarlo, in un istante, dal mondo che rimare fuori. E’ in questa sospensione spazio temporale che si incontra una grande vasca metallica (realizzata da Scarì) dove “galleggiano” le sfere in titanio, opere multicolore di Felice Nittolo, circondate da immagini alle pareti che esaltano dettagli di un lavoro artigianal architettonico. E’ la seconda sala a svelare i Cementi, ovvero i quadri di Daniele Pigoni che con le loro linee, le orme, i solchi, spezzano il ritmo dei colori sgargianti presenti nelle altre opere, tracciando l’interazione di uomini e anime, sotto forma di simulacri, sospesi in un magma materico di cemento. Nello spazio attiguo una video proiezione, curata da Maurizio Natali, accende le immagini taglienti che illustrano il metallo plasmato dai fratelli Scarì, che per Krene hanno creato preziosi coltelli in titanio con il manico rivestito in pelle di pesce tilapia. Il colore ritorna nella sala successiva, dove i fiori di vetro, “pittosculture” di Laura Pesce, ergono le loro preziose trasparenze sorrette da supporti in ferro battuto e mosse da un sonoro angolo di vento, un respiro che li anima virtualmente. Fluidi, che scorrono come il flusso di pensieri ricchi di progettualità etica raccontati sulle pareti: il rapporto delicato, raggiunto fra tecniche costruttive, abitare e ambiente richiede a chi progetta il massimo rispetto ed il dialogo con la tecnologia, la natura, i materiali e il manufatto. Il prodotto tradizionale della terra, lavorato con mezzi e tecniche moderne, l’artigianalità vista in primis come forma di inserimento al lavoro ed alla vita, può tornare ad essere ricchezza non solo culturale ma anche economica. Le risorse di un ambiente fisico e umano, se sfruttate per le loro qualità in modo intelligente, valorizzandone i pregi senza consumarle, ma al contrario, incrementando la loro consistenza e fruibilità, portano ad ulteriori e parallele opportunità. La qualità genera qualità e valore. Il nostro istinto è valido se si conforma ad un’armonia universale.
Incontrare questi artisti è di per sé un’opera d’arte. “Un attimo, un tempo diversi” sarà visitabile dal 28 dicembre 2009 al 4 gennaio dalle 10 alle 12.30, dalle 14.30 alle 19.

Maurizio

__________________
E' meglio perdere un attimo di Vita che perdere la Vita in un attimo.
Maurizio non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 05-01-10, 19:52   #2
valtellinarte
Utente
 
L'avatar di valtellinarte
 
Data Registrazione: 27-03-09
Messaggi: 66
Predefinito Riferimento: Video "Un attimo, un tempo diversi"

Ottimo lavoro
Io proprio non ci sono riuscita a partecipare.. .non solo ....
ma ste feste mi rintronano non poco
a proposito auguri a tutti!!

Messo su valtellinarte
grazie Maurizio
valtellinarte non  è collegato   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 04:25.


Powered by vBulletin® versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutto il materiale presente in questo sito è © di abriga.it All rights reserved