Collaboratori
Contatti
Approfondimenti
Personaggi
Poesie
Murales
Dialetto
Forum
Webcam
Immagini
Video
Home
   

Torna Indietro   Abriga.it il giornale quotidiano online di Aprica e della provincia di Sondrio > Forum liberi > Degne di nota

Degne di nota La notizia in tempo reale....... o quasi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 10-05-13, 09:17   #1
Abriga.it
Collaboratori
 
Data Registrazione: 19-05-05
Messaggi: 5.781
Predefinito I topi d'appartamento vanno a teatro

Il nome è noto: Alan Bennet. Nel 2004 è avvenuta la prima rappresentazione della commedia The History Boys, che ha vinto 6 Tony Award e da cui, nel 2006, è stato tratto l'omonimo film.
Da alcuni dei testi di questo protagonista della scena culturale inglese è tratto lo spettacolo che la compagnia Gente Assurda, diretta da Gianluca Moiser, porterà in scena sabato 11 alla sala don Vittorio Chiari a Sondrio (alle 21). Serata sicuramente esilarante. I topi d’appartamento, si sa, sono sempre in agguato. Ma normalmente si limitano a sottrarre qualche oggetto di valore e non svuotano completamente, meticolosamente, inesorabilmente le case, come invece accade a Maurice e Rosemary Ransome nella commedia brillante che sono tutti invitati a seguire.
Il nostro rapporto con gli oggetti, con le abitudini quotidiane, con i percorsi fra le cose di tutta una vita è il tema su cui si ride con i diversi personaggi che si muovono intorno agli sfortunati signori Ransome (Gianluca Moiser e Marilena Marmo): la logorroica e un po’ schizzata Peggy Malone (Miriam Rebecchi), la mistica negoziante Isa in Saari (Isabella Castellini), la zelante, forse troppo, assistente sociale Brenda “Dusty” Fine (Anna Galimberti), due affascinanti giovanotti, ognuno a modo suo, come Martin (Manuel Zulian) e Mr. Hansom (Alessandro Bombardieri), e tutti gli altri che completano la galleria umana che sfila in questo gustoso atto unico diretto da Gianluca Moiser.
Alan Bennett è nato nel 1934 a Leeds (Yorkshire occidentale) nel quartiere operaio Armley. Figlio di un macellaio e di una casalinga, dopo gli studi secondari ha vinto una borsa di studio ad Oxford presso l’Exeter College, dove si è laureato in storia e dove è rimasto per diversi anni come ricercatore e docente di storia medievale, finché non ha abbandonato il mondo accademico per dedicarsi al teatro. Dopo avere capito di non avere la vocazione necessaria per diventare pastore della chiesa anglicana, nel 1959 ha debuttato al Fringe Festival di Edimburgo proprio con la parodia di un sermone. Nel 1960, ha esordito come attore e coautore dello spettacolo Beyond the Fringe. Nel 1968, a Londra, è andata in scena la sua prima commedia: Forty Years On. È del 1991 la sua commedia La pazzia di Re Giorgio, che lui stesso ha sceneggiato per la trasposizione cinematografica del 1994 intitolata ancora La pazzia di Re Giorgio.
Abriga.it non  è collegato   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01:26.


Powered by vBulletin® versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutto il materiale presente in questo sito è © di abriga.it All rights reserved