Collaboratori
Contatti
Approfondimenti
Personaggi
Poesie
Murales
Dialetto
Forum
Webcam
Immagini
Video
Home
   

Torna Indietro   Abriga.it il giornale quotidiano online di Aprica e della provincia di Sondrio > Forum liberi > Degne di nota

Degne di nota La notizia in tempo reale....... o quasi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 14-06-09, 09:54   #1
Abriga.it
Collaboratori
 
Data Registrazione: 19-05-05
Messaggi: 5.781
Predefinito “La Vita Nova” in mostra

In attesa di conoscere l’evento clou della stagione culturale di Teglio – il “Festival delle arti” – è stata inaugurata ieri (sabato 13 giugno) nella sala consigliare della casa comunale (ore 18.30) la mostra “La Vita Nova” di Marisa Settembrini, curata da Carlo Franza, storico dell’arte e critico del quotidiano “Libero” diretto da Vittorio Feltri. Anno dopo anno la Città di Teglio acquisisce un ruolo di sempre maggior rilievo nel panorama artistico italiano ed europeo.
«E difatti negli anni trascorsi il sostegno e l’accoglienza dati ad artisti italiani e stranieri, che qui hanno esposto, ha fatto sottolineare come la cultura e l’arte in politica abbiano una valenza forte che un’amministrazione non può assolutamente trascurare – spiega il sindaco di Teglio, Piergiorgio Grolli che ha voluto l’artista nella bella sala del municipio -. Un orizzonte di ampio respiro si apre anche nella stagione estiva di quest’anno con Marisa Settembrini, figura di spessore dell’arte italiana. A luglio, disposta in diversi luoghi deputati della nostra cittadina Teglio ospiterà una una sorta di Biennale italiana, evento nell’evento, dal titolo “Nuovi Scenari” con poco più di trenta artisti». Ambedue le iniziative sono state affidate alla curatela di Carlo Franza, storico dell’arte moderna e contemporanea di fama internazionale e firma del quotidiano “Libero” diretto da Vittorio Feltri.
La mostra di Marisa Settembrini per calcare un testo famoso riferito alla Beatrice di Dante svela con immagini intanto una sorta di vita interiore letta attraverso gli sguardi, e poi una intera biblioteca di ritratti di personaggi che hanno posato per la pittrice italiana, da Vittorio Feltri a Indro Montanelli e Renato Farina, da Giovanni Paolo II a Benedetto XVI, da Rauschenberg a Emilio Tadini, da Wanda Osiris a Ernesto Calindri, e Ada Zunino. Magistrale il lavoro sul ritratto della Settembrini che fa ritrovare psiche e intelletto incastonati nella pioggia informale dei segni che descrivono ogni personaggio, poiché il suo lavoro ormai riconosciuto in Italia e all’estero campiona lo spaccato della ritrattistica contemporanea e ne fa un’artista di accertato valore.
Marisa Settembrini è nata a Gagliano del Capo (Lecce) nel 1955. Dopo aver frequentato l’Accademia di Brera e la Kunst Akademie di Monaco di Baviera, oggi è titolare della cattedra di Discipline Pittoriche al Liceo Artistico di Brera, a Milano, città dove vive e che alterna con i riposi nella cittadina salentina di Alessano. La sua attività parte dal 1976 con l’invito alla mostra “La nuova figurazione italiana” al Palazzo dei Congressi di Roma, per conto della Quadriennale Romana.
La personale resterà aperta fino al 15 luglio dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30, dalle 14 alle 16, mentre il sabato dalle 9 alle 12 (domenica chiuso).
Abriga.it non  è collegato   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 02:12.


Powered by vBulletin® versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutto il materiale presente in questo sito è © di abriga.it All rights reserved