Collaboratori
Contatti
Approfondimenti
Personaggi
Poesie
Murales
Dialetto
Forum
Webcam
Immagini
Video
Home
   

Torna Indietro   Abriga.it il giornale quotidiano online di Aprica e della provincia di Sondrio > Forum liberi > Degne di nota

Degne di nota La notizia in tempo reale....... o quasi

 
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Prev Messaggio precedente   Nuovo messaggio Next
Vecchio 03-07-14, 09:11   #1
Abriga.it
Collaboratori
 
Data Registrazione: 19-05-05
Messaggi: 5.781
Predefinito Aprica. Batosta Imu sulle seconde case

Batosta Imu sulle seconde case e altre categorie – fatto eccetto per la prima casa – ad Aprica. Il consiglio comunale di Aprica, convocato mercoledì sera, all’unanimità ha approvato di aumentare l’imposta municipale unica portandola allo 0,94 per mille (con un incremento di un punto e otto rispetto all’anno scorso). Il che significa che cittadini e proprietari di case di villeggiatura pagheranno al Comune 2 milioni 900mila euro. Di questi resta nelle casse comunali 1 milione 480mila euro, mentre la differenza viene trattenuta dalla Stato centrale attraverso il fondo solidarietà. Una decisione motivata, come ha detto il sindaco Carla Cioccarelli, «dalla necessità di far quadrare il bilancio». Il Comune di Aprica ha preferito azzerare la Tasi – che rappresenta comunque una tassa sulla prima casa, al pari dell’Imu secondo Cioccarleli – per non tassare i cittadini e incidere invece su chi ha più di un’abitazione – e, comunque, ad Aprica sono molti – e sui turisti. Il gettito della Tari, invece, la ex Tares porterà altri 448mila euro. Il tutto in un bilancio di previsione di quasi 5 milioni di euro.
Fra le entrate si segnalano quella dal Comune di Corteno per la gestione della scuola materna (10mila euro), i contributi Ato pari a 180mila euro per opere effettuate, 300mila euro per i lavori di separazione delle acque. Fra le spese, oltre a 150mila euro per la manutenzione delle strade, compaiono 160mila euro per il turismo. Il costo della rimozione della neve da strade e marciapiedi è costato 87mila euro e 70mila euro.
«Nonostante gli interventi effettuati per ottenere risparmio energetico il costo dell’illuminazione pubblica ammonta a 75mila euro, come pure la spesa per gas ed energia elettrica alla piscina 100mila euro – ha aggiunto Cioccarelli -. Il bilancio del Comune non consente investimenti per cui le opere in programma per il 2014 vertono su miglioramenti energetici con la riqualificazione delle centrali termiche degli edifici comunali (due scuole, municipio, ufficio turistico) che funzionano ancora a gasolio e saranno commutate a gas. A giorni sarà sistemata l’area tennis con la realizzazione di un parco giochi e completato il sistema fognario. E’ in partenza la realizzazione della ciclabile in quota in Val Belviso e a breve partiranno anche i lavori su via Clef.
Contraria la minoranza, rappresentata da Danilo Muti e Ottorino Volonté, che si è riservata di approfondire alcuni punti del bilancio. Frizione c’è stata relativamente allo smaltimento della neve in un’ottica di igiene urbana, «in quanto, insieme alla neve – ha fatto presente -, ci sono anche sale e sabbia che vengono asportati». Il sindaco ha rassicurato che la neve, depositata vicino al torrente o nelle piazzole, viene raccolta e portata via da Secam: «Spendiamo 130mila euro per lo smaltimento della neve e la follia di questo costo è data dal fatto che dobbiamo acquistare la sabbia, pulire le strade, raccogliere la neve e smaltirla come inerte vista la presenza di questi materiali».
Abriga.it non  è collegato   Rispondi Citando
 

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 12:25.


Powered by vBulletin® versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutto il materiale presente in questo sito è © di abriga.it All rights reserved