Collaboratori
Contatti
Approfondimenti
Personaggi
Poesie
Murales
Dialetto
Forum
Webcam
Immagini
Video
Home
   

Torna Indietro   Abriga.it il giornale quotidiano online di Aprica e della provincia di Sondrio > Forum liberi > Degne di nota

Degne di nota La notizia in tempo reale....... o quasi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 14-05-15, 07:45   #1
Abriga.it
Collaboratori
 
Data Registrazione: 19-05-05
Messaggi: 5.781
Predefinito Aprica: tre milioni di passaggi sugli impianti

Tre milioni e 210mila passaggi e circa 232mila primi ingressi sugli impianti dell'intera ski area di Aprica composta da Magnolta, Palabione, Baradello e Campetti. E' questo il dato che Domenico Cioccarelli, presidente di Siba (Magnolta) comunica relativamente alla stagione sciistica della località orobica che ha chiuso in pareggio rispetto allo scorso anno. Anche se dei distinguo ci sono da fare. «Diciamo che un timido segno più lo hanno registrato Magnolta e Palabione, anche se stiamo parlando di percentuali che possono contarsi sulle dita di una mano – afferma -, mentre qualcosa meno hanno riscontrato Baradello e Campetti. Complessivamente, però, Aprica ha “retto” e possiamo dire di essere soddisfatti». Un dato che testimonia questa soddisfazione è proprio quello relativo alla partenza della stagione, venuta soltanto il 19 dicembre a causa dell'assenza di neve e delle temperature per poterla sparare se non dopo la metà del mese. «Il mese di dicembre e l'inizio di gennaio eravamo sotto addirittura del 50 per cento, dunque se siamo riusciti a portare in pari la stagione, vuol dire che da metà gennaio fino a marzo e, in parte, aprile si è lavorato bene. Consideriamo anche le notevoli spese che abbiamo sostenuto per poter innevare le piste con 70-80 cannoni attivi: la Magnolta ha utilizzato quasi 35mila metri cubi di acqua, il Baradello anche 70mila metri cubi».
Le carte vincenti per Cioccarelli sono le strategie che le società degli impianti hanno adottato in collaborazione con la località e, soprattutto, i maestri di sci. «L'aver ospitato un mucchio di eventi e di gare di sci a vario livello ci ha premiato, perché abbiamo portato molta gente sulle piste – commenta -. Penso, in primis, al Granpremio Giovanissimi, ma anche al Campionato italiano dei maestri di sci e alle competizioni che ogni week end si sono tenute sui nostri tracciati. Ciò è avvenuto grazie ai maestri di sci che si sono fatti in quattro per organizzare le gare, a chi ha battuto e tenuto le piste in maniera egregia lavorando notte e giorno. Il vantaggio è andato agli impianti, ma in generale a tutta la filiera turistica di Aprica, alberghi e attività commerciali inclusi». Dunque le manifestazioni come volano del turismo dello sci. Cioccarelli nel calderone inserisce anche il lavoro di marketing, condotto con efficacia da Alliana Bozzi, con le agenzie estere che ha portato ad Aprica turisti belgi, cechi, polacchi, inglesi e qualche russo. «Un mercato che tiene bene e che secondo me è il futuro verso cui andare, perché la località si deve internazionalizzare – aggiunge il presidente Siba -. Gli italiani, come sappiamo, sono più prudenti a muoversi ormai da qualche anno, ma unendo italiani, stranieri e manifestazioni riusciamo a proseguire con dignità». Ora i riflettori sono puntati sul secondo bando regionale, che uscirà a giugno, che finanzia gli impianti di sci dal quale Aprica conta di poter ottenere contributi per la sua ski area, «che deve fare i conti – conclude Cioccarelli – anche con la spada di Damocle dell'Imu».
Abriga.it non  è collegato   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 10:31.


Powered by vBulletin® versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutto il materiale presente in questo sito è © di abriga.it All rights reserved