Collaboratori
Contatti
Approfondimenti
Personaggi
Poesie
Murales
Dialetto
Forum
Webcam
Immagini
Video
Home
   

Torna Indietro   Abriga.it il giornale quotidiano online di Aprica e della provincia di Sondrio > Forum liberi > Generale

Generale Il forum per discutere di tutto

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 05-02-13, 18:45   #11
Gianmario
Utente
 
L'avatar di Gianmario
 
Data Registrazione: 16-12-08
Località: Sondrio
Messaggi: 334
Predefinito Il Furore del Myanmar

Citazione:
Originariamente inviato da clara Visualizza Messaggio
Templi poveri e templi ricchi... tanti templi, vero Gianmario?
Vero! Tanti templi. A Pagan più di 2.000!!!
Gianmario non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 10-02-13, 14:35   #12
Gianmario
Utente
 
L'avatar di Gianmario
 
Data Registrazione: 16-12-08
Località: Sondrio
Messaggi: 334
Predefinito Il Furore del Myanmar

...Nel frattempo il rilievo del tempio ha inizio con l’aiuto degli studenti del corso di conservazione archeologia organizzato presso la locale scuola istituita dall’Unesco. Si tratta di ingegneri e architetti provenienti da tutto il Myanmar i cui nomi sono per alcuni di noi estremamente complicati per il semplice motivo che paiono diversi ogni volta che li pronunciano. I cognomi non esistono e nemmeno una regola vera e propria per l’attribuzione dei nomi, per esempio Aung San Suu Kyi deriva dal padre (il generale Aung San), dalla nonna (Suu) e dalla madre (Khin Kyi). Il bello è che ognuno può decidere a sua discrezione di cambiare nome in qualsiasi momento della propria vita senza particolari procedure burocratiche; sono profondamente convinto che questo sia accaduto ad almeno un paio delle persone incontrate in Myanmar nel corso del nostro soggiorno. L’altro problema è stato quello di sincronizzarsi con l’inglese locale, specialmente quello parlato durante la masticazione di betel: non semplice.


Il tempio dalla pianta pressoché quadrata avente lato di 12 metri è costruito interamente in mattoni, qualche lacerto di intonaco fa presupporre la preesistenza di un rivestimento, almeno in alcune parti. Appaiono subito evidenti degli interventi di restauro che da queste parti equivale al ripristino, cioè ritorno allo stato primitivo, senza molto badare all’istanza storica, al rispetto verso i segni del tempo e a diverse altre nozioni proprie delle teorie del restauro che hanno reso il nostro Paese all’avanguardia in questo settore, una volta tanto. I 3 stupa posti sulla sommità del lato nord non sembrano aver motivo di essere lì posizionati – in particolar modo quello centrale – e paiono aver aggravato, se non addirittura causato, il preoccupante dissesto statico dell’intera parete: ottimo pretesto per potersi soffermare a lungo e considerare le varie problematiche riparati nell’ombra rinfrescante. Gli altri 3 lati, in particolar modo quello meridionale sono frequentati meno volentieri, specialmente dalla ragazze; pare addirittura che le donne appartenenti al ceto medio-alto non considerino l’abbronzatura una caratteristica che denota bellezza, ma anzi, uno spiacevole inconveniente che le fa assomigliare alle contadine. Per evitarlo si cospargono il viso e a volte anche le braccia con un tocco di Thanakha (1), un cosmetico protettivo e decorativo.


L’interno del tempio è purtroppo inaccessibile visto che l’ingresso posto sul lato orientale e le finestre sugli altri lati sono stati tamponati. L’ipotesi è che il crollo della copertura abbia ostruito l’interno e si sia deciso di sigillare il tutto tramite la costruzione di un’improbabile copertura realizzata con largo impiego di malta cementizia e la chiusura dei collegamenti con l’esterno. L’accesso alla parte sommitale che sta a più di 9 metri di altezza? Niente di più semplice: il nostro ingegnere di fiducia ha prontamente progettato e disposto l’esecuzione di un solido ponteggio in bamboo sul quale i locali salgono a piedi nudi così come, per motivi religiosi, sul tempio stesso. Il medesimo rispetto è generalmente osservato anche da noi quando interpretiamo la parte dei turisti, ma nel caso specifico ci consideriamo esonerati per via delle oggettive difficoltà di esecuzione del lavoro che dobbiamo completare. A chi pone il dubbio sulla reale sicurezza garantita da quest’opera viene risposto che anche in caso di morte non ci sarebbero problemi visto che il buddismo prevede la reincarnazione. Comunque basta chiedere di tagliare qualche altro pezzo di bamboo agli abilissimi ragazzi che ci aiutano nei lavori di carattere pratico per aggiungere altri elementi di rinforzo o costruire una scala per accedere alle parti più basse.

Verso le 17 il sole cade a picco oltre l’orizzonte e in poco tempo cala la notte. Una doccia rigenerante ci prepara al meglio per la cena birmana, ma quando capita che la riproposizione degli stessi piatti per più sere ci fa sprofondare nel più totale sconforto, chiamiamo il nostro tuk tuk (2) di fiducia e chiediamo un passaggio per il centro città, verso la rotonda con al centro la statua equestre di Aung Saan. Durante il tragitto si sente l’odore di fumo provenire dai fuochi della gente che cucina fuori dalle case, a lato della strada. Rivolgono lo sguardo verso di noi e aspettano un solo cenno della mano per regalarci un sorriso.



1) Thanakha: è una pasta cosmetica utilizzata tradizionalmente in Myanmar almeno dal XIV secolo, che si è diffusa anche nei vicini territori compresa la Tailandia. Si ottiene dai rami di un albero (Limonia acidissima) solitamente venduti in piccoli tronchetti. La corteccia viene macinata finemente insieme a poca acqua su una pietra circolare (kyauk pyin) finchè si ottiene una pasta omogenea, densa e giallastra che viene applicata per lo più sul viso e a volte sulle braccia da donne, bambini e in misura minore dagli uomini. Viene utilizzata principalmente come filtro solare e risulta di grande utilità per la sopportazione del calore del sole e la protezione dal vento, oltre a possedere proprietà idratanti, toniche e antisettiche.

2) Tuk tuk: caratteristico taxi a 3 ruote, un motocarro con il cassone coperto e attrezzato con sedili in legno o, nel caso di mezzi più lussuosi, addirittura imbottiti.
Anteprime Allegati
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Bamboo.jpg‎
Visite: 725
Dimensione:  568,5 KB
ID: 2247   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Paya Thaung.jpg‎
Visite: 745
Dimensione:  432,5 KB
ID: 2248   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Thanankha.jpg‎
Visite: 713
Dimensione:  376,9 KB
ID: 2249   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Aung San.jpg‎
Visite: 699
Dimensione:  315,1 KB
ID: 2250   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Pagan.jpg‎
Visite: 724
Dimensione:  211,3 KB
ID: 2251  


Ultima modifica di Gianmario : 17-02-13 alle ore 11:23
Gianmario non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 01-03-15, 17:26   #13
Gianmario
Utente
 
L'avatar di Gianmario
 
Data Registrazione: 16-12-08
Località: Sondrio
Messaggi: 334
Predefinito Il Furore del Myanmar

A volte ritornano... in Myanmar.

Indovinate chi ho visto oggi a Pyay???


Anteprime Allegati
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Aung-San-Suu-Kyi.jpg‎
Visite: 642
Dimensione:  394,4 KB
ID: 2864  

Ultima modifica di Gianmario : 01-03-15 alle ore 17:30
Gianmario non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 01-03-15, 18:10   #14
Maurizio
Utente
 
L'avatar di Maurizio
 
Data Registrazione: 25-02-05
Località: Aprica
Messaggi: 2.025
Predefinito Il Furore del Myanmar

Hai visto Lei?

Maurizio
__________________
E' meglio perdere un attimo di Vita che perdere la Vita in un attimo.
Maurizio non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 01-03-15, 18:31   #15
Gianmario
Utente
 
L'avatar di Gianmario
 
Data Registrazione: 16-12-08
Località: Sondrio
Messaggi: 334
Predefinito Riferimento: Il Furore del Myanmar

Sì, the Lady.
La foto è mia!

Gianmario non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 01-03-15, 19:20   #16
Lorenzo
Utente
 
L'avatar di Lorenzo
 
Data Registrazione: 11-10-05
Messaggi: 1.441
Predefinito Riferimento: Il Furore del Myanmar

Una fotografia a un premio Nobel è da

Però visto la fortuna potevi anche provare a fare un selfie

__________________
<img src=http://www.abriga.it/fvb/image.php?type=sigpic&userid=24&dateline=1213459812 border=0 alt= />
Lorenzo non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 01-03-15, 19:35   #17
Gianmario
Utente
 
L'avatar di Gianmario
 
Data Registrazione: 16-12-08
Località: Sondrio
Messaggi: 334
Predefinito Il Furore del Myanmar

Sì un selfie!
Mi è già andata bene...
Potevo fare di meglio quando è tornata, ma qualcuno (Clara) mi ha whatsappato mentre la stavo inquadrando di nuovo ed è sparita l'immagine. Un tempismo straordinario . Comunque, buona la prima, no?

Gianmario non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 08-03-15, 14:26   #18
Gianmario
Utente
 
L'avatar di Gianmario
 
Data Registrazione: 16-12-08
Località: Sondrio
Messaggi: 334
Predefinito Il Furore del Myanmar

Tre immagini che raccontando di come ci si sposta in Myanmar.
Il comune denominatore è il clacson; ti puoi spostare con qualsiasi mezzo e in qualsiasi modo, senza freni e senza luci, ma non puoi fare a meno di suonarlo...


Anteprime Allegati
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Tuc-tuc.jpg‎
Visite: 653
Dimensione:  83,5 KB
ID: 2867   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Motorbike.jpg‎
Visite: 637
Dimensione:  141,6 KB
ID: 2868   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: Bicycle.jpg‎
Visite: 590
Dimensione:  143,4 KB
ID: 2869  
Gianmario non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 08-03-15, 21:47   #19
clara
Utente
 
L'avatar di clara
 
Data Registrazione: 09-08-07
Messaggi: 690
Predefinito Riferimento: Il Furore del Myanmar

Citazione:
Originariamente inviato da Gianmario Visualizza Messaggio
Sì un selfie!
Mi è già andata bene...
Potevo fare di meglio quando è tornata, ma qualcuno (Clara) mi ha whatsappato mentre la stavo inquadrando di nuovo ed è sparita l'immagine. Un tempismo straordinario . Comunque, buona la prima, no?




E io che ero in pensiero per te!
clara non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 08-03-15, 21:48   #20
clara
Utente
 
L'avatar di clara
 
Data Registrazione: 09-08-07
Messaggi: 690
Predefinito Riferimento: Il Furore del Myanmar

Fantastiche queste fotoooooooo!
clara non  è collegato   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06:06.


Powered by vBulletin® versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutto il materiale presente in questo sito è © di abriga.it All rights reserved