Collaboratori
Contatti
Approfondimenti
Personaggi
Poesie
Murales
Dialetto
Forum
Webcam
Immagini
Video
Home
   

Torna Indietro   Abriga.it il giornale quotidiano online di Aprica e della provincia di Sondrio > Forum liberi > Degne di nota

Degne di nota La notizia in tempo reale....... o quasi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 03-03-09, 07:26   #1
Abriga.it
Collaboratori
 
Data Registrazione: 19-05-05
Messaggi: 5.781
Predefinito Questa sera Marco Paolini in "Album d'aprile"

Qualcuno lo ha potuto seguire su La7 nel periodo Natale, ma “vederlo” dal vivo in teatro è tutt’altra cosa: questa sera (martedì 3 marzo) Marco Paolini torna in Valtellina con “Album d’aprile (tra un campo di rugby e la piazza)”. Lo spettacolo si terrà nella sala don Bosco, alle 21 per la stagione teatrale di Sondrio e sarà impreziosito dal contributo musicale di Lorenzo Monguzzi (dei Mercanti del Liquore). Paolini assume la funzione di narratore di un racconto di vita “tra il campo da rugby e la piazza”. Protagonisti un gruppo di amici in una provincia del Nord Italia a metà degli anni Settanta. Un lunghissimo monologo ricamato attorno alle parole chiavi di questo sport “da gentleman” che in Italia è stato “giocato da contadini” (le parole sono dell’autore) – mischia, touche, ruck, palla, fuorigioco, principi, vantaggio, antigioco, ruoli, terzo tempo – che ha intrecciato storie e memorie del tempo, diari personali e passioni politiche. La biografia collettiva fitta di personaggi ritratti da Paolini con gusto folcloristico – Don Tarcisio l’allenatore che spiega la teologia della liberazione riveduta e corretta secondo la filosofia del rugby, Jole la barista amata da tutti che ha l’ardire di fare il contro canto a un comizio fascista, il giocatore Trevisin che esce da una pozzanghera del campo di gioco come la Mangano dalla risaia etc. – grazie ad una interpretazione unica è diventata, non è difficile crederlo, una autentica calamita. Più di due ore di entusiasmo, quello di una gioventù “che aveva fretta di diventare grande”, che sarà portata in scena grazie soltanto ad una voce, un corpo, una chitarra. Appunti ironici, momenti tesi come scanzonati, quadretti di provincia che inteneriscono e, talvolta, immalinconiscono impegnati a restituire tutto il sapore di un’Italia di provincia più piena di Don Camilli che di Pepponi. Insomma, una educazione sentimentale in piena regola. Dove il rugby descritto, decantato, mimato, parodiato, amato, è un tappeto di parole scenografiche in cui rimbalzano emozioni e riflessioni.
Da vedere.
Abriga.it non  è collegato   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05:11.


Powered by vBulletin® versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutto il materiale presente in questo sito è © di abriga.it All rights reserved