Collaboratori
Contatti
Approfondimenti
Personaggi
Poesie
Murales
Dialetto
Forum
Webcam
Immagini
Video
Home
   

Torna Indietro   Abriga.it il giornale quotidiano online di Aprica e della provincia di Sondrio > Eventi > Eventi

Eventi Eventi-Manifestazioni di Aprica e dintorni

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 05-08-09, 07:13   #1
Abriga.it
Collaboratori
 
Data Registrazione: 19-05-05
Messaggi: 5.781
Predefinito "Di fuoco e acqua", atto II

“Di fuoco e acqua”, atto II
L’acqua in poesia, percussioni e danza contemporanea targata abriga.it il 6 agosto



APRICA – Dopo la serata di poesia e musica sul tema del fuoco, giovedì 6 agosto tocca all’acqua. L’associazione culturale Abriga.it propone nel giardino di fronte all’hotel Urri in via Europa ad Aprica lo spettacolo conclusivo della minirassegna “Di fuoco e acqua”. Tre arti a confronto: poesia, musica e danza. Durante la serata verranno recitate da Marina Martinelli alcune poesie tratte dalla “Opera sull’acqua” di Erri De Luca (famoso scrittore, forse meno conosciuto come poeta, eppure di raffinata e ricercata espressione). “Per chi scrive storie all'asciutto della prosa, l'azzardo dei versi è il mare aperto. È che a cinquant'anni un uomo sente di doversi staccare dalla terraferma e andarsene al largo”, così scrive Erri De Luca. Il largo, l'orizzonte dei testi presentati è orientato verso il cuore pulsante delle cose, si tratti dell'ampio respiro simbolico delle parole dei testi sacri o di motivi ed emblemi della vicenda dell'autore. L'acqua è il tema dominante, visivamente e allegoricamente. Si presenta innanzitutto come elemento primordiale, preesistente alla luce stessa, citato nel Bereshit, la Genesi della Bibbia ebraica; e viene via via declinato nelle possibili implicazioni, personali e metaforiche, mitico-religiose e storiche. Dalle potenzialità che precedono la creazione alla casistica delle cronache contemporanee (i fiumi insanguinati di Jugoslavia). Acque di riparo e di tempesta, di profondità e di superficie; acque che sono origine, mistero, fluidità e quindi vita, sentimento. E che si portano dietro, per implicazione o contrasto, le visioni-idea di cielo, terra, sangue.
Ad accompagnare Marina ci sarà il suo “compagno di viaggio” Andrea Murada, con cui Martinelli ha creato un’associazione volta alla promozione culturale. Murada suonerà le percussioni facendo conoscere al pubblico strumenti anche poco noti, ma di grande impatto acustico ed emotivo, ed interagirà con l’attrice. Il duo si è, però, messo in discussione grazie alla proposta di Abriga.it che ha voluto l’aggiunta della danza affidata a due ballerini: Ines Ambrosini originaria di Aprica, da poco tornata da Parigi dove ha partecipato per un anno a diversi stage e corsi di formazione, Andrea Butera di Como eclettico ballerino e ideatore di spettacoli e allestimenti nel Milanese. Ancora una volta per Abriga.it questa serata, dunque, rappresenta una scommessa: nel proporre testi impegnativi che però saranno “diluiti” grazie al suono contagioso delle percussioni e alla coreografia della danza contemporanea; nel favorire il confronto fra artisti di diversa provenienza che, per la passione dello spettacolo e della poesia, si sono messi in gioco.
Lo spettacolo avrà inizio alle 21.15. Ingresso libero. Info su www.abriga.it.



Abriga.it non  è collegato   Rispondi Citando
Vecchio 07-08-09, 16:46   #2
paolamara
Utente
 
Data Registrazione: 27-05-08
Messaggi: 6
Predefinito Riferimento: "Di fuoco e acqua", atto II

Citazione:
Originariamente inviato da Abriga.it Visualizza Messaggio
“Di fuoco e acqua”, atto II
L’acqua in poesia, percussioni e danza contemporanea targata abriga.it il 6 agosto



APRICA – Dopo la serata di poesia e musica sul tema del fuoco, giovedì 6 agosto tocca all’acqua. L’associazione culturale Abriga.it propone nel giardino di fronte all’hotel Urri in via Europa ad Aprica lo spettacolo conclusivo della minirassegna “Di fuoco e acqua”. Tre arti a confronto: poesia, musica e danza. Durante la serata verranno recitate da Marina Martinelli alcune poesie tratte dalla “Opera sull’acqua” di Erri De Luca (famoso scrittore, forse meno conosciuto come poeta, eppure di raffinata e ricercata espressione). “Per chi scrive storie all'asciutto della prosa, l'azzardo dei versi è il mare aperto. È che a cinquant'anni un uomo sente di doversi staccare dalla terraferma e andarsene al largo”, così scrive Erri De Luca. Il largo, l'orizzonte dei testi presentati è orientato verso il cuore pulsante delle cose, si tratti dell'ampio respiro simbolico delle parole dei testi sacri o di motivi ed emblemi della vicenda dell'autore. L'acqua è il tema dominante, visivamente e allegoricamente. Si presenta innanzitutto come elemento primordiale, preesistente alla luce stessa, citato nel Bereshit, la Genesi della Bibbia ebraica; e viene via via declinato nelle possibili implicazioni, personali e metaforiche, mitico-religiose e storiche. Dalle potenzialità che precedono la creazione alla casistica delle cronache contemporanee (i fiumi insanguinati di Jugoslavia). Acque di riparo e di tempesta, di profondità e di superficie; acque che sono origine, mistero, fluidità e quindi vita, sentimento. E che si portano dietro, per implicazione o contrasto, le visioni-idea di cielo, terra, sangue.
Ad accompagnare Marina ci sarà il suo “compagno di viaggio” Andrea Murada, con cui Martinelli ha creato un’associazione volta alla promozione culturale. Murada suonerà le percussioni facendo conoscere al pubblico strumenti anche poco noti, ma di grande impatto acustico ed emotivo, ed interagirà con l’attrice. Il duo si è, però, messo in discussione grazie alla proposta di Abriga.it che ha voluto l’aggiunta della danza affidata a due ballerini: Ines Ambrosini originaria di Aprica, da poco tornata da Parigi dove ha partecipato per un anno a diversi stage e corsi di formazione, Andrea Butera di Como eclettico ballerino e ideatore di spettacoli e allestimenti nel Milanese. Ancora una volta per Abriga.it questa serata, dunque, rappresenta una scommessa: nel proporre testi impegnativi che però saranno “diluiti” grazie al suono contagioso delle percussioni e alla coreografia della danza contemporanea; nel favorire il confronto fra artisti di diversa provenienza che, per la passione dello spettacolo e della poesia, si sono messi in gioco.
Lo spettacolo avrà inizio alle 21.15. Ingresso libero. Info su www.abriga.it.
Ciao,
volevo complimentarmi per l'originale manifestazione "Di fuoco e acqua". Bravi gli organizzatori e bravi anche gli artisti.
Ho colto diversi spunti di riflessione, grazie gli intensi testi di Erri De Luca.
L'intreccio tra poesia, musica e danza ha dato "colore" all'esibizione. Curiose le percussioni, testimonianza di come diverse culture si possono fondere aromicamente per creare qualcosa di piacevole.
Grazie per la bella serata!
Paola
paolamara non  è collegato   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06:05.


Powered by vBulletin® versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutto il materiale presente in questo sito è © di abriga.it All rights reserved