Collaboratori
Contatti
Approfondimenti
Personaggi
Poesie
Murales
Dialetto
Forum
Webcam
Immagini
Video
Home
   

Torna Indietro   Abriga.it il giornale quotidiano online di Aprica e della provincia di Sondrio > Forum liberi > Generale

Generale Il forum per discutere di tutto

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 10-09-09, 23:40   #1
Abriga.it
Collaboratori
 
Data Registrazione: 19-05-05
Messaggi: 5.781
Predefinito Aria buona di montagna

Pubblichiamo questo comunicato stampa, stimolando ad aprire una discussione in merito.

È stata pubblicata sul numero 6 della rivista medica GIMT – Giornale Italiano delle Malattie del Torace – una prima analisi dei risultati dell’indagine comparata tra Aprica e Milano sull’inquinamento atmosferico e i suoi effetti sulla popolazione, eseguita l’anno scorso a più riprese. Ne ha consegnato copia giorni fa al sindaco di Aprica, dott.sa Carla Cioccarelli, il pneumologo prof. Gianfranco Schiraldi(*), ospite di Aprica da trent’anni e principale fautore dell’iniziativa per quanto riguarda la località valtellinese. L’indagine, finanziata tra gli altri dal Comune di Milano, è parte del noto e più ampio Progetto “Prolife – Mobilità sostenibile” della municipalità meneghina. L’articolo della rivista che riguarda più direttamente Aprica, coautore il prof. Schiraldi, è intitolato “Inquinamento atmosferico e marcia della BPCO”. In esso si evidenzia la comparazione tra le misurazioni spirometriche di novantanove soggetti volontari reclutati all’Aprica e di altrettanti a Milano, divisi in gruppi omogenei di persone dai trenta ai sessantaquattro anni (settantadue all’Aprica e altrettanti a Milano) e ventisette soggetti dai sessantacinque agli ottantanove anni per ognuna delle due località. I risultati sono significativamente e sistematicamente migliori per Aprica. Nella rivista è infatti scritto: Se si paragonano i cittadini abitanti e con attività lavorativa in Milano ai loro coetanei di località considerate praticamente esenti da fonti d’inquinamento quale quella da noi prescelta (Aprica, N.d.R.), si è potuto rilevare – e per di più in misura più pronunciata di quanto ci si aspettasse – come l’inquinamento urbano determini nei primi rispetto ai secondi alterazioni significative della funzione respiratoria in molte delle sue variabili, con limitazione del flusso aereo nell’atto espiratorio forzato, ciò indipendentemente dalla forza muscolare applicata. E ancora: si coglie, collegata alle condizioni di inquinamento, una più sollecita tendenza alla “marcia” della BPCO (BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva) nei soggetti di Milano piuttosto che in quelli di Aprica. L’articolo si conclude sostenendo che Per l’assoluta originalità dei risultati raggiunti alla fine del primo anno del Progetto “Prolife”, parte dei quali è pubblicata nel presente fascicolo del GIMT, si può prevedere che la situazione milanese venga posta ai vertici della considerazione nazionale ed internazionale per quanto riguarda studio e proposte di soluzione di questi gravi problemi dei nostri tempi. Insomma, sembra suggerire l’articolo, per guarire (o non ammalarsi affatto) dalle patologie respiratorie bisogna andare in montagna. Magari proprio all’Aprica.
(*) Il prof. Gianfranco Schiraldi, specialista in pneumologia e oncologia, è professore a c. della Scuola di Specialità Pneumologia dell’Università di Pavia. È membro della New York Academy of Sciences. Opera nella Divisione Pneumologia “Piazza” dell’Ospedale Niguarda di Milano.
Abriga.it non  è collegato   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05:18.


Powered by vBulletin® versione 3.8.8
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutto il materiale presente in questo sito è © di abriga.it All rights reserved